Bruno Bozzetto, da Carosello all’Oscar

Bruno BozzettoCi sono certi artisti che ti ricordano come “fare arte” sia prima di tutto e fondamentalmente un opera di grande artigianato.
Qualcosa portato avanti con entusiasmo, pazienza, tanta voglia di sperimentare e un pizzico di incoscienza.

Uno di questi è sicuramente Bruno Bozzetto, uno dei grandi rappresentanti dell’animazione italiana.

Scrittore, animatore, disegnatore e regista dei suoi lavori, a volte ricoprendo questi ruoli tutti insieme, a volte concentrandosi sul primo e l’ultimo, Bozzetto ha attraversato più di 50 anni della storia d’Italia con una serie di produzioni originali e spassose.
Con il suo particolare uso del “cartone animato“, Bozzetto è stato in grado di portare avanti grandi innovazioni utilizzando come strumento una semplicità estrosa e fulminante.

Inizia con un cortometraggio (Tapum! la storia delle armi, proiettato anche a Cannes, nel 1958), e i cortometraggi restano uno degli elementi di punta della sua produzione. Collabora con Carosello e uno dei suoi personaggi più famosi, il Signor Rossi, nasce proprio grazie ad una serie di corti, che porterà poi anche alla realizzazione di tre lungometraggi animati.
Di corti non smette mai di realizzarne per tutta la sua carriera. Oggi ad esempio si è dedicato a realizzarne diversi, utilizzando il programma vettoriale Flash. Con questi corti pungenti e caratterizzati da un estrema semplificazione grafica, raccoglie incredibili consensi online. Su tutti ad esempio “Europa & Italia” in cui rappresenta con una chiave esilarante luoghi comuni e non che differenziano l’Italia dal resto della comunità europea.
E ancora, sempre una serie di corti animati è alla base di una stretta collaborazione con Piero Angela e la trasmissione Quark, durata 10 anni.

Ma, seppure il grosso della sua produzione, Bozzetto non è solo cortometraggi.
Il signor Rossi si guadagna tre lunghe pellicole animate, mentre ci sono tre lungometraggi animati realizzati da Bozzetto che sono parte della storia della produzione italiana e non.
West & Soda, Vip, mio fratello superuomo e Allegro non troppo, rispettivamente parodia dello spaghetti western, del mondo supereroistico e rilettura all’italiana del disneyano Fantasia, hanno appassionato bambini e adulti diventando veri e propri cult.

Non bisogna pensare però che la chiave di lettura di Bozzetto si limiti alla semplice parodia. Tutt’altro. Questa diventa solo un veicolo per una satira pungente e molto puntuale, con cui da sempre ha puntato un irriverente lente d’ingrandimento sulle follie e le piccolezze dell’essere umano, con una particolare attenzione soprattutto per l’uomo italico.

Sperimentatore su tutti i fronti, Bozzetto realizza opere su diversi media.

Oltre ai cartoni ad esempio realizza alcuni corti con attori e un lungometraggio, sempre come scrittore e regista: Sotto il ristorante cinese, del 1987, film (nel senso più classico del termine) con Amanda Sandrelli e Nancy Brilli. Una favola bizzarra e surreale non poi così distante dai suoi cartoon.

Oltre all’animazione e al cinema, Bozzetto si diletta anche con alcuni libri illustrati e alcune strisce, alcune delle quali ad esempio sul signor Rossi o su personaggi come Minivip, il supereroe woodyalleniano.

Bozzetto è a capo dello studio Bozzetto&Co. con cui sono stati realizzati diversi prodotti per la tv, come le serie La Famiglia Spaghetti e Bruno the Great per Disney Channel.

Nella sua carriera, oltre al successo di pubblico delle sue opere e di molti suoi personaggi, (un successo che va a braccetto con una forma di affetto vero e proprio) Bozzetto vanta, tra i tanti premi nel carniere, un Nastro d’Argento a Venezia (Ego, nel 1970), un Orso D’Oro a Berlino (Mister Tao, nel 1990) e una candidatura all’Oscar come miglior cortometraggio (Cavallette, nel 1991).
Il 21 novembre 2013 il prestigioso Walt Disney Family Museum di S. Francisco inaugura una mostra interamente dedicata al suo Allegro non troppo.

Eppure Bozzetto sembra aborrire l’idea di sentirsi chiamare maestro e, come potrete sentire nella sua intervista, ha una delicatezza, una leggerezza ed un affetto per il suo mestiere da cui molti avrebbero da imparare.

Ed ecco la bella intervista che ci ha regalato, in cui potrete scoprire un po’ dell’uomo, dell’artista, dell’artigiano e dell’incosciente.

http://old.sonocoseserie.it/puntate/intervista-a-bruno-bozzetto/

COSE SERIE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...